Chi siamo e cosa facciamo

Descrizione
Siamo un gruppo di ciclo-ecologisti che vogliono rendere le città e la natura circostante più vivibili, più sicure e meno inquinate.

Missione
I Cicloamici Lecce FIAB si impegnano sui temi ecologisti e combattono in tutti i modi l’inquinamento e gli inquinatori. In città propongono di andare a piedi e in bicicletta o con i mezzi pubblici. Fanno richieste/proposte ai sindaci riguardo alla riduzione delle fonti inquinanti e ad iniziative che favoriscano la mobilità sostenibile.
Collaborano con tante altre associazioni ambientaliste (Legambiente, WWF, CulturAmbiente di Lecce, Cicloamici FIAB di Mesagne, Il Ciclone di Maglie, Forum Ambiente e Salute) e culturali (Università del Salento, FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, Movimento Turismo del Vino).
Propongono alle scuole di ogni ordine e grado progetti di educazione ambientale e di educazione stradale.
Compiono escursioni in bicicletta a contatto con la natura ed alla scoperta del nostro territorio.

Panoramica dell’Associazione
L’Associazione si ispira a principi di solidarietà, ecologia e non violenza. Scopo dell’Associazione è lo svolgimento di attività nel settore della tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente, promuovendo la bicicicletta.
L’Associazione è regolata dallo statuto ed agisce nei limiti del codice civile, delle leggi statali e regionali che regolano l’attività dell’associazionismo e del volontariato, nonché dei principi generali dell’ordinamento. In particolare, l’Associazione rispetta in toto la legge 11 agosto 1991, n. 266 e la legge della Regione Puglia n. 11/1994.
Come tale non ha fini di lucro ed opera per l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale.

L’Associazione, per il perseguimento delle finalità di cui all’art. 3 dello statuto, intende:

1) promuovere e sviluppare la cultura e la pratica di un uso abituale della bicicletta quale mezzo di trasporto semplice, economico ed ecologico, che per sua natura consente di attivare e sviluppare sentimenti di amicizia, mutuo sostegno, collaborazione e condivisione di esperienze tra gli associati;
2) proporre la realizzazione di strutture, provvedimenti e politiche che facilitino ed incentivino la diffusione e l’uso della bicicletta;
3) proporre la realizzazione di strutture, provvedimenti e politiche per la moderazione del traffico, per la sicurezza stradale (in particolare nei riguardi di ciclisti e pedoni), per la risoluzione dei problemi legati alla mobilità, per lo sviluppo del trasporto collettivo e integrato bicicletta e mezzi pubblici;
4) proporre la realizzazione di strutture, provvedimenti e politiche atte a ridurre i danni ambientali e sociali causati dall’uso smodato del mezzo privato a motore, al fine di ottenere un ambiente, sia naturale che urbano, più pulito, più vivibile e che favorisca le relazioni sociali. A tal fine, l’Associazione potrà elaborare progetti di educazione ambientale e/o di educazione stradale, anche in collaborazione con altri soggetti giuridici aventi analoghe finalità.
5) promuovere l’uso della bicicletta anche nel tempo libero, con modalità escursionistiche, per valorizzare gli aspetti ambientali, culturali, storici e turistici del territorio e, inoltre, come occasione di socializzazione tra le persone, a) organizzando in proprio, o promuovendo l’organizzazione da parte di altri enti o gruppi di soci, di manifestazioni, gite, raduni e viaggi in bicicletta, b) studiando, pubblicizzando o realizzando percorsi ed itinerari cicloturistici, c) promuovendo altre iniziative utili per realizzare tale finalità;
6) elaborare, autonomamente o su incarico di enti pubblici ed organismi privati, studi e ricerche, piani di fattibilità, progetti di percorsi ciclabili o altre strutture e provvedimenti utili per realizzare le finalità di cui ai punti precedenti;
7) organizzare convegni, mostre, corsi, attività di formazione professionale, attività culturali nelle scuole, progetti educativi scolastici ed extra-scolastici, produrre strumenti audiovisivi e multimediali, o quant’altro sia utile per favorire l’approfondimento tecnico o divulgare la conoscenza ad un più vasto pubblico di tutti gli argomenti relativi alle finalità dell’Associazione;
8) editare e curare la diffusione di informazioni attraverso siti internet, forum di discussione, altre pubblicazioni periodiche e non, utili per realizzare le finalità dell’Associazione;
9) attuare alcuni servizi od agevolazioni ai propri Soci, o a quelli di associazioni collegate, in relazione all’uso abituale o escursionistico della bicicletta.
10) ottenere per i propri Soci, e per quelli di associazioni collegate, speciali facilitazioni ed agevolazioni da parte di altri enti, in relazione all’uso abituale o escursionistico della bicicletta;
11) favorire i propri Soci, e quelli di associazioni collegate, nell’acquisto di materiali e beni collegati all’attività istituzionale;
12) rifacendosi ai principi di cui all’articolo 3, cooperare con tutti coloro che, nei più svariati campi della vita culturale e sociale, operano in difesa della dignità umana, della pace, dell’ambiente e per la solidarietà tra gli uomini e i popoli.
13) stimolare la nascita di Associazioni ispirate agli stessi ideali, fornendo, dove necessario, il necessario supporto in uomini e conoscenze, anche tramite la creazione di Sezioni Locali per il tempo necessario al trasferimento delle conoscenze.

Progetti e Attività:
Bicitalia: Progetto della FIAB per una rete ciclabile nazionale collegata ai perocrsi europei EUROVELO, in particolare studio e tracciamento dei tratti salentini.
Progetto Scuola: realizzazione di interventi di educazione stradale nelle classi delle scuole elementari e medie
Bimbimbici: giornata nazionale realizzata in collaborazione con gli istituti nazionali di Lecce e provincia e con le pubbliche amministrazioni. Vengono coinvolti centinaia di bambini con concorsi di disegno e pedalate cittadine.
Riqualificazione del Quartire Leuca (I° stralcio) con realizzazione di rastrelliere artistiche per bici, di una “ZONA 30
Partecipazione a eventi FIAB: Giornata Nazionale BICIinTRENO, Bimbimbici, Cicloraduno Regionale e Nazionale, BicitaliaDay, Resistere-Pedalre-Resistere, Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate (CO.MO.DO), Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, Giornate Fai di Primavera.
Costituzione della Rete Civica sulla Sicurezza Stradale e la Mobilità Sostenibile (#salvaiciclisti)

Cos’è la FIAB
La FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) è un’organizzazione ambientalista che riunisce circa 140 associazioni locali in tutta Italia con oltre 1700 soci e aderisce all’European Cyclist’ Federation (ECF)
Tutte le associazioni hanno lo scopo di promuovere l’uso della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico, silenzioso, salutare, rispettoso dell’ambiente e delle cità, progettando interventi in un quadro di riqualificazione dell’ambiente urbano ed extraurbano.
La Fiab è riconosciuta dal Ministero dell’Economia come Associazione di protezione ambientale e dal Ministero dei Lavori Pubblici come Associazione di comprovata esperienza nel settore della prevenzione e della sicurezza stradale.
Fa parte inoltre della Consulta Nazionale sulla Sicurezza Stradale, del Gruppo di Lavoro Nazionale Mobilità Sostenibile e Ciclistica e del Tavolo di confronto di Trenitalia con le Associazioni. Dal 15 novembre 2011 la FIAB è divenuta ufficialmente Centro Nazionale di Coordinamento per lo sviluppo della rete ciclabile europea “Euro Velo” in Italia.
Info: www.fiab-onlus.it

 Cicloamici_lecce_logo